ARCHIVIO NOTIZIE

LA NOTIZIA

Vandali e degrado ai bagni pubblici sul Facsal. Cisini: “Metteremo le inferriate”

IMG_5326
Porte divelte, un lago di acqua ed escrementi sul pavimento, turche intasate da lattine e carta, scritte sui muri e odore terribile. Si presentano così i bagni pubblici del parco giochi sul Facsal a Piacenza. Una segnalazione raccolta anche dal consigliere comunale di Forza Italia Maria Lucia Girometta che ha chiesto all’amministrazione di intervenire con urgenza “considerato che la scarsa igiene può provocare malattie pericolose”.

Risponde l’assessore Giorgio Cisini amareggiato per l’ennesimo atto vandalico alla cosa pubblica. “Eravamo intervenuti in quei servizi nel mese di dicembre – spiega – ma la situazione è tornata ancora come prima. Cambieremo le porte e metteremo delle inferriate. Il costo dei vandalismi è molto alto e sottrae risorse per altri settori in tempi in cui i fondi sono sempre più scarsi. Inoltre questi gesti mortificano il lavoro dei volontari che si occupano gratuitamente di mantenere il decoro in quei luoghi”.

In Comune è pronto il progetto per la riqualificazione e gestione dei bagni pubblici cittadini con la riapertura di quelli di piazza Duomo. Il costo del progetto che non è stato finanziato è di 250mila euro.

TAGS:

CATEGORIE: CRONACA PIACENZA

Condividi la notizia sui tuoi Social Network

Invia la notizia tramite Email

Email Icon