Barbara Garlaschelli

Disagio mentale: il confine tra normalità e follia nelle pagine di “FramMenti”

13 novembre 2017


Anime fragili, sfinite, infrante. Sono i “FramMenti” raccolti dalla scrittrice piacentina Barbara Garlaschelli, nel volume riedito e pubblicato, a distanza di dieci anni dalla prima uscita, nella collana “Sdiario, da edizioni del Gattaccio”. Storie di vite minate dal disagio mentale, dalla depressione, dalla schizofrenia, dove il limite tra “normalità” e “follia” è quasi inesistente.

Per due anni e mezzo Garlaschelli ha visitato un CPS (centro psico sociale) di Milano per documentare attraverso i propri occhi di scrittrice una realtà complessa e, a lei, sconosciuta. Non solo le vite dei pazienti, ma anche quelle di educatori e operatori, che le hanno chiesto di “mettere su carta” la sua visione. In questa nuova edizione, tra un capitolo e l’altro, sono state aggiunte delle “ballate” scritte dalla Garlaschelli nel corso degli ultimi dodici anni.

 

CATEGORIE: Cultura e Spettacoli Piacenza