Alle 20.30

L’Alpino questa sera su Telelibertà. Il cappellano don Garilli si racconta

12 gennaio 2018


Torna questa sera su Telelibertà alle 20,30 “L’Alpino”, il settimanale televisivo dell’Associazione nazionale alpini. La seconda puntata della rubrica prevede un servizio dedicato alla beatificazione di Teresio Olivelli, ucciso il 17 gennaio 1945 in un campo di concentramento tedesco dopo aver preso le difese di un soldato ucraino. Teresio Olivello è il quarto alpino beato, dopo don Secondo Pollo, don Carlo Gnocchi e fratel Luigi Bordino. Un altro servizio è dedicato alle voci della popolazione terremotata del Centro Italia ad un anno dal sisma. Al termine della rubrica nazionale, l’appendice locale della Sezione piacentina prevede un servizio sul cappellano sezionale don Stefano Garilli realizzato in occasione della tradizionale messa di Santo Stefano, celebrata dal vescovo monsignor Gianni Ambrosio in Duomo. Un altro servizio si occupa della tappa piacentina del regista argentino Ricardo Preve accolto alla sede del Gruppo all’Arena Daturi. Preve sta ricostruendo la storia del sommergibile Macallè e tra i sopravvissuti c’era il padre dell’alpino Franco Pavesi che ha consegnato preziosi documenti al regista per il suo film. “L’Alpino” va in onda ogni venerdì alle 20.30.

CATEGORIE: Cultura e Spettacoli Piacenza Telelibertà

NOTIZIE CORRELATE