#perpiacenza2020

Bissi: “Borgo di Sant’Agnese e via Cittadella da riqualificare”

5 febbraio 2018

L’architetto Manrico Bissi non ha dubbi. Piacenza ha già vinto. Il presidente dell’associazione Archistorica sottolinea come sia già un “ottimo risultato” che la città sia arrivata tra le finaliste per essere nominata “Città della cultura 2020”. La zona del Borgo di Sant’Agnese e via Cittadella potrebbero essere aree da riqualificare e trasformare in vista di un’eventuale vittoria: “È un quartiere, quello tra via Genocchi e via X giugno, che dimostra anche una pagina importante della storia piacentina. Quello era l’antico porto, era l’antico quartiere di pescatori, navaroli, marinai del fiume.

Quindi tutto il retaggio di tradizioni, di costumi, di lavori, di professioni legate al Po, è andato completamente distrutto e oggi, ad un turista che visita la zona di Sant’Agnese, risulta un quartiere totalmente incomprensibile e inaspettato. Via Taverna oggi è una strada che sicuramente non costituisce un percorso pedonale, non è un luogo dove ci siano negozi, dove ci siano elementi di attrazione. La chiesa di San Fermo, ad esempio, che di fronte, anziché avere un sul sagrato alberature con panchine, ha un parcheggio che andrebbe sicuramente collocato in altra posizione fuori dal centro storico”.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cultura e Spettacoli Piacenza

NOTIZIE CORRELATE