Agricoltura

Pomodoro da industria: accordo sul prezzo, 79,75 euro a tonnellata

10 febbraio 2018

 

È stato raggiunto l’accordo sul prezzo del pomodoro da industria fissato per la prossima campagna: è di 79,75 euro alla tonnellata, stabilito grazie a una trattativa che si è conclusa a Parma e ha visto confrontarsi da una parte Confapi Industria e Anicav e dall’altra i produttori e le cooperative di produzione Ainpo, Asipo e Amo Conerpo. Nella sede della OI Pomodoro da industria del nord i rappresentanti dell’industria di trasformazione e della produzione hanno evidenziato le reciproche esigenze e sono giunti a un accordo: “Da parte nostra possiamo dirci molto soddisfatti – ha dichiarato Gabriele Zanelli in rappresentanza di Confapi Industria insieme al presidente Cristian Camisa – Confapi ha partecipato in modo decisamente importante alla trattativa che tutela l’intera filiera del pomodoro, sia la parte agricola che le industrie, stabilendo un prezzo sicuramente più alto di quello fatto in altri Paesi concorrenti”.
La novità è data anche dal fatto che per la prima volta verrà riconosciuto un premio al pomodoro che registrerà un grado brix compreso fra 4,8 e 5,2 mentre la scaletta della qualità è stata fissata in un range tra 4 e 5,7. “Finalmente in questo modo si cerca di dare valore alla qualità del prodotto – hanno concluso Zanelli e Camisa – ora l’auspicio è che, in tempi brevi, si possa arrivare a dei contratti pluriennali che permettano una migliore strutturazione della filiera”.

CATEGORIE: Economia e Politica Piacenza

NOTIZIE CORRELATE

×

Newsletter di Liberta.it

E' disponibile la newsletter di Libertà!

Per voi la possibilità di ricevere i nostri contenuti del giorno direttamente nella vostra casella e-mail.

Iscrivetevi subito! Non sono interessato, non mostrare più l'avviso