Alle 20.05

Torna su Telelibertà “Lirica in jeans” che presenta l’opera “Cenerentola”

15 febbraio 2018

Anche il mondo della Lirica possiede una propria versione della storia della Cenerentola, fiaba facente parte dell’eredità culturale di numerosi popoli e che in Occidente ci è stata tramandata da autori quali Gianbattista Basile, Charles Perrault, i Fratelli Grimm e, naturalmente, Walt Disney: per l’arte del “recitar cantando”, invece, è stato il grande Gioacchino Rossini a musicare questa amatissima storia, dando vita ad un meraviglioso melodramma giocoso in due atti, caratterizzato da una messa in scena viva e coinvolgente. Proprio in occasione del 150esimo anniversario della scomparsa del grande maestro pesarese, Fondazione Teatri di Piacenza ha pensato di rendere omaggio alla memoria di Rossini portando sul palcoscenico del Teatro Municipale questa brillante opera, pronta a debuttare alle 20.30 di domani, venerdì 16 febbraio, e alle 15.30 di domenica 18 febbraio.

Le nostre telecamere, nel corso della prova generale aperta alle scuole, si sono addentrate nei camerini incontrando (intenti a compiere gli ultimi preparativi di vestizione e sottoposti alle accuratissime operazioni di trucco e parrucco) gli attori di questo variopinto spettacolo. Si tratta, come spesso accade, di giovanissimi cantanti ai quali, in un mondo sempre più sulle ali della modernità, spetta il difficile compito di tramandare i grandi classici della Lirica alle nuove generazioni.

Torna quindi su Telelibertà, questa sera, giovedì 15 febbraio, alle 20.05, “Lirica in jeans“, la rubrica a cura del giornalista Marcello Tassi realizzata per presentare le opere in scena al Municipale e rivolta in modo particolare agli spettatori più giovani, non così distanti dall’opera al contrario di quello che si potrebbe pensare.

CATEGORIE: Cultura e Spettacoli Piacenza Telelibertà

NOTIZIE CORRELATE

×

Newsletter di Liberta.it

E' disponibile la newsletter di Libertà!

Per voi la possibilità di ricevere i nostri contenuti del giorno direttamente nella vostra casella e-mail.

Iscrivetevi subito! Non sono interessato, non mostrare più l'avviso