Studenti protagonisti

Piacenza ancora capitale del packaging grazie a Confapindustria

3 maggio 2018

Per il terzo anno consecutivo Piacenza si conferma capitale italiana del packaging grazie al convegno voluto da Confapindustria Piacenza per valorizzare un settore dell’economia provinciale che conta su circa 70 aziende e oltre 1.500 addetti diretti, più un altro migliaio di indotto.

Al Campus Credit Agricole di via San Bartolomeo si sono dati appuntamento i principali operatori locali e nazionali per chiudere il “trittico” iniziato con il primo incontro del 2016 e proseguito lo scorso anno. Tema di questa edizione, “Il packaging oltre il packaging”, ossia le novità legate agli imballaggio sotto il profilo della sicurezza, salubrità e sostenibilità aziendale e sociale. Come al solito, relatori di prestigio hanno animato i lavori, introdotti dal presidente di Confapindustria Piacenza Cristian Camisa: Alberto Palaveri di Giflex, Andrea Cassinari di Cellografica Gerosa, Pier Benzi di Artefice Group, Marco Sachet dell’Istituto italoano imballaggio e Antonio Casalini, presidente di UnionAlimentari.

Anna Paola Cavanna ha presentato le classi del liceo Respighi e dell’Isii Marconi che, nell’ambito del progetto di alternanza scuola-lavoro “Repack”, sono state invitate a realizzare un imballaggio innovativo e a documentarlo attraverso un filmato.

Concludendo il proprio intervento, il presidente Camisa ha lanciato un’idea: “Vista la rilevanza di questo settore, se Piacenza Expo decidesse, come auspichiamo, di lavorare su una fiera del settore imballaggio noi siamo pronti a metterci a disposizione per collaborare alla sua realizzazione”.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Economia e Politica Piacenza

NOTIZIE CORRELATE