Ieri pomeriggio

Amici della Lirica nel segno dei giovani: saggio per i ragazzi del Nicolini

24 maggio 2018

Sono tanti i giovani cantanti lirici che sognano, un giorno, di calcare i più importanti palcoscenici del mondo ma tutti, questo è sicuro, devono inizialmente muovere i primi passi. Proprio per questo, per dare la possibilità ai futuri grandi cantanti di domani di potersi esibire per la prima volta al cospetto di un pubblico certamente di bocca buona, che l’associazione piacentina degli Amici della Lirica ha messo a disposizione la propria sede di vicolo San Nazzaro, fornendo ai giovani studenti di canto lirico del Conservatorio Nicolini di Piacenza l’opportunità di portare in scena i brani preparati durante l’anno.

“La nostra stagione – assicura la presidente Giuliana Biagiotti – si conclude in perfetto stile Amici della Lirica: vale a dire nel segno dei giovani e, più nello specifico, degli studenti della professoressa di canto Maria Laura Groppi. Come associazione siamo convinti – prosegue la presidente – che sia fondamentale dare spazio alle nuove generazioni e per questo forniamo loro un palcoscenico e uno spazio per esibirsi, visto che non basta avere una bella voce: è essenziale confrontarsi per la prima volta con il pubblico, nella speranza di arrivare, un giorno, ad esibirsi nei più importanti teatri.

Per l’occasione sono stati 15 i cantanti ad andare in scena di fronte agli appassionati accorsi numerosi all’appuntamento di ieri, 23 maggio. “Molti di questi ragazzi – conclude Biagiotti – esordiranno in un’opera ai primi di settembre, quando verrà portata in scena a Palazzo Farnese la Madama Butterfly di Giacomo Puccini, primo appuntamento della nuova stagione.

 

GUARDA L’INTERVISTA

© Copyright 2018 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cultura e Spettacoli Piacenza

NOTIZIE CORRELATE