Piacenza

“Parcheggiatori abusivi, ora basta”. In consiglio anche la questione Pertite

10 luglio 2018

Ha detto di averne contati “almeno dieci durante i Venerdì piacentini che stazionavano nella zona di viale Malta”. Sbottando subito dopo con toni che quasi non t’aspetti: “Sì, è vero: dei parcheggiatori abusivi non se ne può più. E’ una questione che sta a cuore a tutti”.

E’ stato il sindaco Patrizia Barbieri, ieri in consiglio comunale, a irrompere volutamente in un dibattito che era stato sollevato da Tommaso Foti (FdI). Pochi istanti prima che il sindaco intervenisse, Foti aveva infatti stigmatizzato “la presenza, in molti parcheggi pubblici, di soggetti, forse anche sfruttati, che chiedono l’obolo”. “In pratica, per evitare atti di ritorsione, si è costretti a pagare due volte: il parchimetro e loro” ha osservato infastidito. Suggerendo subito dopo al gestore Apoca di valutare un servizio già attivato in alcune altre città dalla stessa azienda: una colonnina che eroghi biglietti ad personam, cioè con la scritta della targa. «In questo modo – ha specificato – si porrebbe un freno al traffico illegale di tagliandini riutilizzabili che sta provocando una perdita economica ingente sia per il gestore e sia il Comune”.

Durante il consiglio, fa ancora capolino la questione-Pertite, con l’esortazione giunta dal capogruppo di Liberi, Massimo Trepsidi: “Venga effettuato un sopralluogo alla Pertite per rompere gli indugi sull’acquisizione dell’area” e “rispondere così a coloro che continuano a sostenere che non sarà mai fruibile se non edificandoci l’ospedale”.

I SERVIZI COMPLETI SU LIBERTA’ IN EDICOLA

© Copyright 2018 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Economia e Politica Piacenza

NOTIZIE CORRELATE