Evento artistico di danza

Gala Enrica Prati, in via di definizione la griglia dei finalisti. Il 18 novembre l’esibizione

26 ottobre 2018

Continua il cammino di avvicinamento alla finalissima del concorso “Enrica Prati”, intitolato alla vicepresidente di Editoriale Libertà, rivolto a danzatori solisti non professionisti e promosso da Fondazione Libertà, in collaborazione con Associazione Choròs, Editoriale Libertà e Telelibertà. La giuria proprio in queste ore sta definendo la griglia dei finalisti che vedremo esibirsi il prossimo 18 novembre allo Spazio Rotative di via Benedettine. Dopo aver disegnato il profilo di Silvia Grassellini è il momento di conoscere più da vicino un altro giurato. Si tratta della piacentina Isadora Gorra, solista di spessore e talento, orgogliosa che la sua città possa ospitare un evento di tal portata, capace di mettere la danza al centro del mondo.

“Si tratta di una splendida opportunità per i giovani danzatori che partecipando hanno deciso di confrontarsi e di condividere emozioni che porteranno sempre con sé. Ma rappresenta anche un modo prezioso per dare lustro alla città. Un gala di questa portata non si era mai visto qui a Piacenza. Una risposta adeguata alla grande voglia di danza che si sente in giro, che scorgi tra le ragazze e i ragazzi che sentono battere forte la passione per questa meravigliosa disciplina”.

L’incontro con la danza è maturato, per Isadora, tra le mura di casa. Sua madre, Adele Mariani, come prima insegnante.

“Esatto – conferma la danzatrice – erano gli anni di ‘Arabesque’, ho un ricordo molto limpido di quei giorni. Mi sembrava un fatto naturale trovarmi lì con il tutù, era un ambiente che mi ha sempre messo a mio agio, mi sentivo bene, importante. Stare in una stanza di danza mi dona serenità, anche salire su palcoscenico mi procura la stessa sensazione. Allora come oggi”.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cultura e Spettacoli Iniziative Editoriali Libertà Piacenza

NOTIZIE CORRELATE