A soli 19 anni

Con il suo corno Fiorenzo entra nella scuola internazionale di Abbado

5 gennaio 2019

Da Roma a New York passando per Milano, Trieste, Lugano. Sono soltanto alcune delle località dove si è esibito il giovanissimo piacentino Fiorenzo Ritorto che, a soli 19 anni, vanta già un lungo repertorio di prestigiosi riconoscimenti. Lui che suona il corno, uno strumento particolare la cui passione arriva da lontano, tramandata dal nonno e dal padre. A 16 anni si è diplomato al Conservatorio Nicolini di Piacenza sotto la guida del maestro Alfredo Pedretti e da quel momento non si è più fermato fino al recente superamento dell’audizione che gli ha dato accesso alla Gustav Mahler Jugendorchester (GMJO), principale orchestra giovanile del mondo, che accoglie solo un centinaio di giovani musicisti da 25 Paesi, con sede a Vienna, in Austria, fondata nel 1986 dal direttore Claudio Abbado.

Il suo curriculum conta già una sfilza di esperienze di altissimo livello e il 19enne sogna di continuare a girare il mondo. “Mi sono esibito anche in Spagna, Germania e all’Accademia del Teatro alla Scala, durante la frequenza al corso biennale. Il mio sogno è di suonare in orchestra”. 

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cultura e Spettacoli Piacenza

NOTIZIE CORRELATE