Indagine Ires per Cgil

Lavoro: aumenta tra gli over 64 ma crescono anche gli inoccupati

15 aprile 2019

Cresce la popolazione oltre i 50 anni e diminuiscono le classi di età comprese tra i 30 e i 50, ossia la maggior parte degli individui in età attiva. Nel Piacentino si registrano incrementi significativi di tutti gli indici di invecchiamento. Lo rivelano i dati del decimo dossier sull’economia e il lavoro nel Piacentino commissionato da Cgil a Ires. L’andamento congiunturale evidenzia, a fronte di una difficoltà dei settori che si basano sulla domanda interna come ad esempio il commercio, un buon andamento dell’industria in senso stretto, che si trova a beneficiare anche di una crescita delle esportazioni particolarmente positiva per il territorio piacentino che fa registrare percentuali superiori alla media regionale. Le imprese in generale diminuiscono e il lavoro è sempre più precario. Aumentano le retribuzioni per quadri e dirigenti ma non per operai, impiegati e apprendisti.

“Dal punto di vista del lavoro c’è una crescita contenuta degli occupati ma concentrata nelle fasce più anziane addirittura oltre i 64 anni – specifica Giuliano Guidetti, coordinatore della ricerca -; mentre nell’età lavorativa c’è un leggero calo degli occupati. Questo è accompagnato da crescita degli inattivi, di coloro che si ritirano in età lavorativa ed è questo a determinare una diminuzione dei disoccupati quindi si registra un fenomeno ambivalente, cala disoccupazione ma anche occupazione perché aumentano gli inattivi”. In base al dossier l’economia sta rallentando, il 2019 sarà un anno complicato. Cgil attraverso il segretario Gianluca Zilocchi chiede alla politica di intervenire con progetti di lunga durata.

Dossier Economia e Lavoro

Economia e Lavoro Grafici

 

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Economia e Politica Piacenza

NOTIZIE CORRELATE