Alle 20.30 su Telelibertà

La “morte nera” che sconvolse Piacenza nel Medioevo

16 maggio 2019

A spasso nei meandri della storia millenaria di Piacenza con “Quarta Dimensione”. Nella dodicesima puntata del format di Telelibertà, in onda ogni giovedì alle ore 20,30, si parlerà della cosiddetta “morte nera”, la grande peste nera che sconvolse il Medioevo a metà del 1300. “L’intera società europea, l’intera struttura culturale – ha spiegato l’architetto Manrico Bissi, conduttore del programma – uscirono dalla “grande peste” completamente rinnovate sia pure con risvolti di evidente drammaticità. A Piacenza tra il 1347 e il ’48 morirono migliaia di persone di quella malattia “non mai udita” prima di allora. Fu decimata un’intera comunità. Il mondo non fu più lo stesso. Riprenderemo la testimonianza, rimasta per tanto tempo sconosciuta, del notaio piacentino Gabriele De Mussi in grado di offrire un resoconto quasi giornalistico dell’epidemia che colpì la nostra città. La malattia giunse da Oriente. Le prime città italiane colpite furono quelle portuali, in primis Genova. Successivamente anche Piacenza, che si trova lungo la strada di Valtrebbia, fu raggiunta dal morbo”.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cultura e Spettacoli Piacenza Telelibertà

NOTIZIE CORRELATE