Elezioni comunali

Oltre la fusione. I tre candidati di Alta Val Tidone guardano avanti

7 giugno 2018

Saranno circa 2.700 gli elettori chiamati domenica 10 giugno alle urne per scegliere, tra i tre candidati presenti, chi sarà il nuovo sindaco del comune Alta Val Tidone, nato dalla fusione di Nibbiano, Pecorara e Caminata. Eccoli, secondo l’ordine di comparizione sulla scheda di voto.

Daniele Cassi, 46enne, bancario originario di Nibbiano e residente a Pianello, non ha precedenti esperienze amministrative, e si presenta con la lista “Insieme per Alta Val Tidone” sostenuta da Forza Italia e Lega.

Augusto Ridella, 66enne, residente a Piacenza ma originario di Pecorara, si presenta con la lista “Tidone non ti lascio”. Ha presentato la sua candidatura quasi a sorpresa e dice di non aver nessun sostegno politico.

Franco Albertini, 52 anni, già sindaco di Pecorara per 14 anni prima di decadere per effetto della fusione, si presenta con la lista civica “Radici e Futuro” sostenuta da Fratelli d’Italia.

 

© Copyright 2018 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Economia e Politica Val Tidone

NOTIZIE CORRELATE