Castelsangiovanni

Vertenza Leroy Merlin, fumata nera. Si-Cobas: “Proposta inaccettabile”

3 ottobre 2018


Si è concluso con una fumata nera l’atteso incontro di ieri tra i sindacati e la dirigenza di Leroy Merlin, in merito al mancato rinnovo contrattuale di oltre 100 operai al magazzino logistico di Castelsangiovanni.
“Il Si-Cobas – si legge in una nota – esprime disappunto per l’esito del tavolo di confronto: la proposta avanzata dalla multinazionale francese, che come tutte le aziende multinazionali del settore beneficia della legislazione italiana in merito agli appalti di manodopera, è per noi inaccettabile. Leroy Merlin – aggiunge il sindacato – propone di accettare la riduzione di 118 posti di lavoro in cambio di un’integrazione alla Naspi (sussidio di disoccupazione) che gli stessi andrebbero a percepire nel prossimo anno. Noi rispondiamo che la nostra battaglia è per la difesa dei posti di lavoro nel territorio piacentino e che pertanto la nostra lotta davanti ai cancelli proseguirà”.

© Copyright 2018 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Economia e Politica Val Tidone

NOTIZIE CORRELATE