Coinvolti 118 operai

Si sblocca la vertenza Leroy Merlin: buonuscita o graduale reinserimento

11 ottobre 2018

Dopo le tensioni dei giorni scorsi, pare avviarsi verso un esito positivo la vertenza legata ai lavoratori del magazzino logistico di Leroy Merlin di Castelsangiovanni, dove da pochi mesi è subentrata la cooperativa Ucsa.
“Dopo dieci interminabili giorni di lotta attraverso il picchetto ai cancelli con blocco alle merci, unico strumento utile a disposizione degli operai del settore logistica – afferma in una nota il sindacato Si-Cobas – la cooperativa ha infatti accettato le condizioni imposte dalla determinazione degli operai. L’accordo siglato, che diverrà operativo a partire da lunedì, prevede un ventaglio di opzioni, messe in campo per contrastare l’annunciato taglio di 118 posti di lavoro“.
I lavoratori a cui è scaduto il contratto di lavoro il 30 settembre scorso potranno infatti scegliere su base volontaria se percepire una buonuscita corrispondente a dieci mensilità o se rimanere nelle liste di attesa per il graduale reinserimento a lavoro dal primo novembre, una volta che Ucsa avrà calibrato i volumi effettivi.
“Leroy Merlin – aggiunge il Si-Cobas -si impegna a reindirizzare sul magazzino piacentino da altri stabilimenti volumi di merci sufficienti al mantenere l’impegno dato, fattore che porta a quantificare in circa la metà dei 118 complessivi coloro i quali già da novembre potranno essere richiamati in servizio. Ci permettiamo di sottolineare che l’accesso a una – sostanziosa – buonuscita anche per dei tempi determinati (buona parte dei 118 in supposto “esubero”) va a stabilire uno storico precedente nella contrattazione sindacale del settore”.

© Copyright 2018 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Economia e Politica Val Tidone

NOTIZIE CORRELATE