Val Trebbia

“Correre in Libertà”: Trailballando a Rivergaro, Pontedellolio per la Pubblica

11 marzo 2016

Bipedi

Weekend ricco di appuntamenti per i podisti piacentini. Domenica, 13 marzo, mentre sui sentieri di Rivergaro andrà in scena Trailballando, a Pontedellolio tornerà la marcia per la Pubblica assistenza Valnure. La marcia, che non è competitiva ed è arrivata quest’anno alla decima edizione, è organizzata da associazione sportiva Bipedi di Vigolzone e Fiasp (Federazione italiana amatori sport per tutti) di Piacenza, e ha il patrocinio del Comune.

Obiettivo degli organizzatori: non solo far divertire i podisti e in particolare gli amanti della corsa su asfalto, ma anche raccogliere fondi a sostegno dell’attività della Pubblica Valnure. «Anche quest’anno destineremo il ricavato all’acquisto di materiale sanitario per attrezzare le ambulanze», annuncia il segretario dei Bipedi, Paolo Risposi, ideatore della manifestazione insieme al presidente Mario Romanini e a decina di altri podisti che, come loro, sono anche volontari della Pubblica.

I percorsi

Previsti quattro percorsi ad anello di 6, 9, 15 e 21 chilometri. Si tratta di collinari di media difficoltà, tra le valli dei torrenti Nure e Riglio, con partenza libera dalle 8 alle 9. La partenza è fissata alla sede della Pubblica in via Ferruccio Parri a Pontedellolio, dove i partecipanti potranno parcheggiare le loro auto.

I percorsi, spiega Risposi, porteranno i podisti verso Mistadello di Castione. Il tracciato più lungo sale a Montesanto, di cui si potrà ammirare la rocca, per poi scendere verso il torrente Riglio e da Santa Maria, prima di Veggiola, riprendere quota verso Castione. «L’80 per cento è asfaltato. Per il resto si cammina su ghiaia, non c’è il rischio di infangarsi». Sul percorso lungo sono previsti quattro punti di ristoro, uno con sola acqua.

Per iscriversi alla marcia, ai tesserati Fiasp basteranno 2 euro, ai non tesserati 2,50. All’arrivo, col ristoro finale, per i gruppi composti almeno da 10 persone, vi saranno anche premi offerti dai commercianti del piccolo comune della Valnure: dai prodotti gastronomici all’oggettistica, fra cui orologi e indumenti.

CATEGORIE: Iniziative Editoriali Libertà Val Trebbia

NOTIZIE CORRELATE