Piacenza

Madre e figlia in casa, i ladri tentano di entrare: “Terrore puro”

10 febbraio 2014

20140210-011043.jpg

“Sei di Piacenza se sei stanco di non sentirti più sicuro in casa tua”. È una frase assai amara quella lasciata da una giovane piacentina, sull’ormai celeberrima pagina Facebook dedicata alla nostra città. Sì, perché sembra essere ormai senza fine l’ondata di furti in abitazione e la denuncia della ragazza sul social network riguarda un ennesimo episodio avvenuto in via Respighi proprio nella serata di venerdì.
“Ci trovavamo in casa mia figlia ed io – ha detto la giovane donna contattata telefonicamente -: erano da poco passate le 18 quando al piano superiore abbiamo udito un rumore fortissimo. Sono salita per controllare con grande circospezione, ma non ho visto nulla fuori posto. Al secondo tonfo però, ho capito che qualcuno stava forzando la finestra. Probabilmente i ladri pensavano che i due pianerottoli non fossero collegati internamente e, vedendo le luci spente, hanno pensato di poter accedere liberamente”.
Così, madre e figlia sono scappate fuori per poi lanciare l’allarme alla polizia. All’arrivo degli agenti i soliti ignoti avevano già fatto perdere le loro tracce, lasciando gli evidenti segni del loro tentativo di effrazione. Nulla è risultato mancare dall’abitazione: probabilmente sentitisi scoperti, i ladri hanno pensato bene di dileguarsi. “Ultimamente si erano intensificate alcune telefonate strane di sedicenti compagnie telefoniche o di energia elettrica che proponevano contratti vantaggiosi: temo si trattasse di controlli da parte di chi vive derubando. Sono stati minuti di terrore puro” – ha concluso la donna.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE