Provincia

Caso Torrione di Bobbiano in Procura. Il sindaco Albasi: “Condizioni peggiorate”

9 marzo 2014

20140309-193613.jpg

Il legale dell’amministrazione comunale di Travo, Andrea Losi, ha chiesto un intervento urgente in Procura perché la situazione del torrione di Bobbiano venga sbloccata: da due anni infatti la strada comunale che costeggia l’edificio e conduce alla chiesa parrocchiale è stata dichiarata inagibile a causa delle condizioni di forte degrado in cui si trova il torrione. Nessuna Messa viene quindi più celebrata nella splendida chiesa di San Michele. Dopo anni di battaglie legali per stabilire chi sia il proprietario dell’edificio, appelli alla Soprintendenza, al Tribunale di Monza, alla Prefettura, e addirittura a Giorgio Napolitano, presidente della Repubblica, il sindaco Lodovico Albasi confida ora nel fatto che si riesca al più presto a sbloccare la situazione. “A causa delle ultime piogge – ha detto il primo cittadino – le condizioni dell’edificio, documentato già all’inizio dell’anno Mille, sono peggiorate ancora”.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Provincia Val Trebbia

NOTIZIE CORRELATE