Bus, fumata nera: confermato lo sciopero del 20 giugno

13 giugno 2014

Autobus (3)-800

L’atteso confronto tra la dirigenza di Seta e i sindacati di categoria finalizzato a sospendere lo sciopero proclamato dai dipendenti piacentini per il 20 giugno è finito con una fumata nera. L’agitazione resta confermata, quindi a meno di positivi sviluppi gli autisti incroceranno le braccia per la seconda volta in meno di un mese. Proprio la carenza di personale è alla base della dura presa di posizione di lavoratori e organizzazioni sindacali, che denunciano la mancanza di almeno 20-25 guidatori. Una situazione che, nonostante doppi turni e straordinari di molti dipendenti, ha portato alla eliminazione di molte corse. Il clima dell’incontro, a cui era presente il presidente di Seta Pietro Odorici, è stato buono, ma ai sindacati non sono bastate le assicurazioni di assunzioni a tempo determinato per tamponare l’emergenza autisti in estate.

Le brutte notizie sul trasporto pubblico locale non finiscono qui. A quanto pare a fine giugno scadrà la convenzione con la Provincia che finanziava in parte gli abbonamenti extraurbani per gli studenti, che dunque da luglio torneranno a tariffa normale. Ciò significa che saranno almeno il 25-30 per cento più cari. Un problema che non peserà nei mesi estivi, ma che deve essere risolto prima dell’inizio delle lezioni scolastiche.

TEMPI AGENZIA ACCORPATA CON PARMA: DOSI CONTRO LA REGIONE – “Esprimiamo il nostro totale dissenso per questa proposta e lo ribadiremo in tutte le sedi in cui sarà possibile farlo”. Così il sindaco Paolo Dosi commenta l’imminente decisione di procedere all’accorpamento delle Agenzie per la mobilità di Parma e Piacenza, Smtp e Tempi Agenzia. La notizia è emersa ieri nel corso di una riunione tecnica convocata dall’assessorato regionale alla Mobilità urbana.

DOSI CONTRO L’ACCORPAMENTO DI TEMPI AGENZIA CON PARMA

CATEGORIE: Cronaca

NOTIZIE CORRELATE

×

Newsletter di Liberta.it

E' disponibile la newsletter di Libertà!

Per voi la possibilità di ricevere i nostri contenuti del giorno direttamente nella vostra casella e-mail.

Iscrivetevi subito! Non sono interessato, non mostrare più l'avviso