Piacenza

Telecamere contro le rapine in tabaccheria: più militari per i furti

8 aprile 2015

furto in tabaccheria a Montale (3)-800

Telecamere di videosorveglianza nelle tabaccherie della provincia di Piacenza contro le rapine. E’ stato stabilito questa mattina nel corso della riunione del Comitato per l’ordine e la sicurezza della Prefettura di Piacenza. L’installazione dei dispositivi è prevista dal protocollo quadro per la prevenzione della criminalità nelle rivendite di generi monopoli sottoscritto dal Ministero dell’Interno e dalla Federazione italiana tabaccai. Anche il territorio piacentino aderisce. Intanto il sindaco di Piacenza, presente all’incontro, ha comunicato che i residenti della frazione di Mucinasso si sono organizzati per effettuare il controllo di vicinato. Il Prefetto, Anna Palombi chiederà, invece, al Comando Generale dei carabinieri, rinforzi per presidiare il territorio piacentino alla luce dell’aumento dei furti, soprattutto in provincia. Palombi ha già scritto anche al Gabinetto del Ministro dell’Interno. Si è valutata anche l’ipotesi di installare sistemi di videosorveglianza nei punti di accesso e uscita dei principali snodi viari della provincia. I punti più critici, spesso utilizzati come via di fuga dai malviventi, sono stati individuati nei comuni di Piacenza, Castelsangiovanni, Caorso, Fiorenzuola, Castelvetro, Alseno e Monticelli.  Sono già stati disposti ulteriori controlli nella frazione di Valconasso, territorio preso di mira dai ladri.
Castelsangiovanni, per la prima volta, ha invece sottoscritto con il Prefetto di Piacenza, il “Protocollo per la prevenzione dei tentativi di infiltrazione della criminalità organizzata nel settore degli appalti e concessioni di lavori pubblici”, della durata di 5 anni.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE