Villanova

L’Ausl: “Trasferire l’unità spinale a Fiorenzuola è la scelta migliore”

20 marzo 2017

“Noi stiamo dalla parte dei malati. In questi mesi di valutazione sui possibili scenari del futuro della sanità a Piacenza, abbiamo lavorato tenendo il paziente e la sua cura sempre al centro della riflessione”.

“Tutti siamo concordi sul fatto che l’Unità spinale di Villanova abbia sempre offerto un servizio ottimo, ma mantenerla così com’è oppure procedere per lievi miglioramenti significa decretarne la chiusura nel giro di pochi anni”. E’ quanto afferma il direttore sanitario dell’Azienda Usl di Piacenza, Guido Pedrazzini.
In un comunicato, l’Ausl precisa infatti che nelle condizioni attuali l’Unita spinale non è in grado di adottare quelle modalità innovative di cura che altre strutture hanno già fatto proprie.
Per far sopravvivere l’Unità spinale, secondo l’Azienda sanitaria l’unica strada possibile è quella di potenziarla e renderla davvero competitiva.

Per questo motivo prende sempre più piede l’ipotesi di trasferire la degenza di Villanova a Fiorenzuola, dove è in costruzione un nuovo padiglione. “Siamo convinti che portare l’Unità spinale all’interno di un vero presidio ospedaliero sia la scelta migliore e più sicura per i malati stessi. Non vogliamo che Piacenza perda l’Unità spinale: la vogliamo potenziare”.

CATEGORIE: Cronaca Provincia