Fotovoltaico

Alessandro Boscarelli, ingegnere piacentino in Messico: “Mi sento a casa”

5 aprile 2017


Alessandro Boscarelli, 32 anni, ingegnere piacentino è a Città del Messico per seguire un importante progetto fotovoltaico per conto della società per cui lavora, che ha la sede principale a Milano.
“Avevo un po’ di pregiudizi, credevo che Città del Messico non avesse molto da offrire, invece ho scoperto una realtà piena di musei e di verde. L’unico neo è il traffico, ma mi sono già abituato” racconta a Telelibertà il giovane ingegnere.
Alessandro resterà nella capitale almeno fino a luglio, viaggiare per lui è più di un’esigenza lavorativa: è una passione che coltiva da anni e che lo ha portato a girare tutto il mondo.
“Quando sono arrivato in Messico, un mese fa, non conoscevo la lingua. Non era un grosso problema, perché con l’inglese me la cavo ovunque, ma mi sto allenando a comunicare in spagnolo, perché credo sia un’opportunità da sfruttare”.
Del resto l’accoglienza da parte della popolazione locale è stata ottima: “Questa è una città che consiglio a tutti, pochi giorni fa ho festeggiato il mio 32esimo compleanno e mi hanno fatto sentire a casa”.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE