Sanzioni da 50 euro

Zanzara tigre: multe anche a Piacenza contro chi non la combatte

2 giugno 2017


Ammonta a 50 euro la sanzione prevista a Piacenza per chi non rispetta l’ordinanza del Comune per la lotta alla diffusione della zanzara tigre. Si stima infatti che l’80% dei focolai larvali sia nelle aree private. Motivo per il quale il Comune ha ricordato con una nota gli obblighi dei cittadini. In particolare tutti i residenti devono disperdere le raccolte d’acqua e trattare con larvicidi quelle che non si possono eliminare. Vietato anche lasciare contenitori non chiusi ermeticamente negli orti, sottovasi sui balconi o, comunque, oggetti che possano trattenere l’acqua piovana. La polizia municipale spiega che negli anni scorsi le multe elevate contro i trasgressori non sono state molte, ma il tema resta più che mai attuale, considerato che, complice l’inverno mite, si prevede un’infestazione intensa.
Nel 2015 l’ordinanza comunale è stata integrata per le disposizioni relative ai trattamenti adulticidi, che nelle aree private devono essere segnalati con un anticipo di almeno 48 ore. Devono essere svolti con l’utilizzo di prodotti autorizzati e solo in caso di infestazioni consistenti, mai a scopo preventivo.
Anche nelle aree comunali, in caso di infestazioni particolarmente intense presso siti sensibili, previo parere favorevole dell’azienda sanitaria, verranno eseguiti interventi per eliminare gli esemplari adulti, in fasce orarie durante le quali non vi siano utenti e che permettano un congruo periodo di dispersione del prodotto.

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE

×

Newsletter di Liberta.it

E' disponibile la newsletter di Libertà!

Per voi la possibilità di ricevere i nostri contenuti del giorno direttamente nella vostra casella e-mail.

Iscrivetevi subito! Non sono interessato, non mostrare più l'avviso