Tromba d'aria e bomba d'acqua

Alberi caduti, black out e allagamenti: Fiorenzuola conta i danni. Il sindaco ai cittadini: “Aiutateci a pulire i tombini”

15 giugno 2017

“Non è un terremoto, quindi è tutto risolvibile ma la precipitazione è stata molto violenta e i danni sono ingenti”. Parole del sindaco di Fiorenzuola Romeo Gandolfi impegnato nella valutazione di quanto accaduto ieri sera, mercoledì 14 giugno, nel territorio di propria competenza. Il capoluogo della Val d’Arda si è risvegliato senza luce, con numerosi alberi precipitati in strada e sulle auto in sosta, sottopassi, cantine, scuole e palestre allagate. Ora l’invito del primo cittadino è rivolto agli abitanti perché possano contribuire ad evitare che ulteriori piogge peggiorino la situazione. “In pochi minuti sono caduti tra 20 e 30 centimetri di acqua, il quantitativo che cade in un mese. E’ un evento eccezionale. Chiediamo ora ai cittadini di darci una mano a pulire le caditoie, ovvero i tombini intasati dalle foglie. Se dovesse piovere ancora potrebbe allagarsi tutto di nuovo. Ho contattato gli amministratori di condominio per sensibilizzare i residenti” ha concluso Gandolfi.

Guarda tutte le foto 

CATEGORIE: Cronaca Val D'Arda

NOTIZIE CORRELATE