Arresto cardiaco

Si sente male al bar: 59enne viene soccorso con il defibrillatore dal titolare di un’officina

10 luglio 2017

Si sente male al bar e si accascia a terra. Erano le 12.30 di oggi, 10 luglio, quando un 59enne piacentino è stato colpito da arresto cardiaco mentre si trovava all’interno di un esercizio pubblico al Capitolo a Piacenza. Un cliente del bar, Massimo Agnelli, si è precipitato nella carrozzeria accanto per chiedere aiuto. Presso l’azienda è stato infatti collocato un defibrillatore a servizio della zona e il titolare, Alberto Soprani, ha seguito un corso per l’utilizzo del prezioso strumento. E’ stato proprio Soprani a soccorrere la persona che si era sentita male. Il titolare dell’officina ha tagliato la maglietta del malcapitato con una forbice dopodiché ha applicato gli elettrodi al torace dell’uomo e ha dato la scarica. Nel frattempo, assieme al cliente del bar, ha chiamato il 118 e, con l’aiuto di un operatore, hanno praticato insieme il massaggio cardiaco. Sul posto è intervenuta un’ambulanza e il personale medico che ha proseguito le manovre per salvare la vita al 59enne. L’uomo è stato portato all’ospedale di Piacenza dove è stato sottoposto ad angioplastica, le sue condizioni restano molto gravi e la prognosi è riservata. “Il defibrillatore gli ha fatto ripartire il cuore – ha spiegato Daniela Aschieri di Progetto Vita, era l’unica chance di sopravvivenza che aveva in quel momento. Speriamo che adesso vada tutto bene”.

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE