Malattie zanzare

Da gennaio 36 casi in Regione. Arrivano i fondi per ridurre il contagio

27 ottobre 2017

Guardia alta, in Emilia-Romagna, sulla diffusione delle zanzare e dei virus che possono trasmettere malattie come ad esempio Chikungunya, Dengue e Zika, veicolati dalla zanzara tigre, ma anche West Nile, di cui è responsabile quella comune, la “Culex”.

Per il piano di sorveglianza delle cosiddette “arbovirosi” la Giunta regionale, tramite una specifica delibera, ha stanziato anche per il 2017 1 milione di euro: le risorse, destinate a tutte le Aziende sanitarie del territorio e ai Comuni, permettono di finanziare le molteplici azioni per contrastare la diffusione e ridurre la presenza di questi insetti, ma anche per mantenere elevato il livello di controllo della possibile circolazione virale. All’Ausl di Piacenza sono stati destinati 25.561 euro.
Nel 2017, fino ad ora, in Emilia-Romagna i casi confermati di Dengue sono stati 13, quelli di Chikungunya 5, di Zika virus 8 e 10 di malattia neuroinvasiva da West Nile virus.

La sorveglianza sanitaria viene potenziata in estate, periodo di attività delle zanzare, per intercettare prima possibile i casi sospetti. Particolare attenzione viene posta alle persone che rientrano dai Paesi dove tali malattie sono endemiche o epidemiche e alle persone con sintomatologia o complicanze neurologiche associate a queste infezioni.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE