Giornata del diabete

Francesca: “Mi sono ammalata a 4 anni, oggi ho due figli che stanno bene”

8 novembre 2017

In provincia di Piacenza sono 18.500 le persone affette da una malattia subdola e spesso sottovalutata soprattutto nella fase di insorgenza: il diabete. Una patologia cronica da cui non si guarisce, con la quale bisogna convivere e che, in alcuni casi, può minare la qualità di vita di chi ne è affetto. Nel mondo ogni anno muoiono per questa patologia 3 milioni di donne che hanno anche un rischio cardiovascolare 10 volte più alto. Anche quest’anno ricorre la giornata del diabete e l’Ausl di Piacenza mette in campo diversi specialisti in sinergia con l’associazione autonoma diabetici piacentini. Il tema dell’edizione 2017 è dedicato a donne e bambini. Sono state organizzate due diverse iniziative rivolte a bambini e adulti. Com’è noto infatti esistono due tipi di diabete, il tipo 1 che colpisce soprattutto i piccoli e adolescenti e il tipo 2 che interessa gli adulti. In entrambi si ritrovano valori di zuccheri nel sangue molto elevati ma sono diversi per quanto riguarda la causa che ne determina l’insorgenza. Sabato 11 novembre dalle 14 alle 18 medici e infermieri di diabetologia organizzano un presidio sul Pubblico Passeggio a Barriera Genova. Personale sanitario farà controlli gratuiti alla cittadinanza.

Anche la pediatria è impegnata a sostenere bambini e ragazzi per aiutarli a convivere con la malattia nel loro quotidiano. Il reparto di pediatria dell’ospedale di Piacenza ha in incarico 65 pazienti e quest’anno sono state 10 le nuove diagnosi, di cui quattro che hanno interessato bambini con meno di due anni. L’equipe ha avviato una collaborazione con l’Istituto alberghiero Marcora per aiutare le famiglie ad affrontare l’argomento da un punto di vista più pratico e contribuire a diffondere un’alimentazione varia ed equilibrata. Sempre sabato 11 novembre dalle 9 alle 12.30 si svolgerà un incontro con gli studenti dell’istituto che presenteranno ricette sane e gustose a base di legumi. Francesca Dossena convive con il diabete da quando ha quattro anni e oggi, che è mamma di due splendidi bimbi, ha raccontato di aver “affrontato la gravidanza tenendosi sempre controllata e che con il diabete si può comunque convivere”.

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE