Alla regione Emilia Romagna

Gelicidio: arrivano 10 milioni. Il consiglio dei Ministri riconosce l’emergenza

29 dicembre 2017

Arrivano i primi 10 milioni di euro per i territori di Parma, Reggio Emilia e Modena colpiti dall’8 al 12 dicembre dalle esondazioni di fiumi e corsi d’acqua e per il gelicidio nelle zone appenniniche da Piacenza a Forlì-Cesena. Il Consiglio dei ministri ha accolto oggi, 29 dicembre, la richiesta di stato di emergenza nazionale presentata due settimane fa dal presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini.

Ai fondi nazionali si aggiungono i 2 milioni di euro stanziati dalla Regione all’indomani dell’alluvione e del gelicidio per una somma complessiva di 12 milioni che saranno utilizzati per le somme urgenze.
“Abbiamo fatto bene a correre, ed era doveroso farlo – afferma l’assessore alla Difesa del suolo e alla Protezione civile, Paola Gazzolo – ora il nostro impegno proseguirà senza sosta: vogliamo mettere in sicurezza i territori, far rientrare le persone nelle loro case e far ripartire le imprese, a cominciare dalle più piccole che sono legate strettamente alla vita delle comunità. Saremo ancora al fianco dei cittadini e di tutti i soggetti colpiti, avviando la ricognizione dei danni a privati e attività produttive, necessaria per i successivi risarcimenti”.

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE