Inquinamento

Smog, primi sforamenti del nuovo anno a Piacenza e Lugagnano

8 gennaio 2018

Non erano certo attesi, ma sono arrivati purtroppo con puntualità i primi sforamenti del nuovo anno al limite di polveri sottili nell’aria. A Piacenza i 50 microgrammi di Pm10 per metro cubo sono stati superati in via Giordani-Stradone Farnese nella giornata di venerdì scorso, 5 gennaio, mentre a Lugagnano stessa situazione nella giornata di sabato 6 gennaio. Tutto nella norma, grazie alla pioggia, nella giornata di ieri, domenica.

Con la fine delle festività natalizie torna pienamente in vigore l’accordo interregionale sulla qualità dell’aria (era stata posticipata dal 7 al 14 gennaio la domenica ecologica), ma sono entrati in vigore alcuni nuovi provvedimenti.
Con l’avvio del nuovo anno, è obbligatorio mantenere chiuse le porte di accesso al pubblico – al di là del tempo strettamente necessario per ingressi e uscite – quando è in funzione l’impianto di riscaldamento o raffrescamento nei pubblici esercizi o nelle imprese, pena multe fino a 500 euro.

Lo stesso varrà per l’inadempienza al divieto di utilizzare combustibili solidi per il riscaldamento domestico (legna, pellet, cippato) in camini, stufe e caldaie con efficienza energetica inferiore al 75%, nonché nei caminetti che possono funzionare aperti. Tale provvedimento riguarderà unicamente gli edifici in cui siano presenti anche altre fonti di riscaldamento.

LIBERIAMO L’ARIA, TUTTE LE INFORMAZIONI

CATEGORIE: Cronaca Provincia

NOTIZIE CORRELATE

×

Newsletter di Liberta.it

E' disponibile la newsletter di Libertà!

Per voi la possibilità di ricevere i nostri contenuti del giorno direttamente nella vostra casella e-mail.

Iscrivetevi subito! Non sono interessato, non mostrare più l'avviso