Isa Mazzocchi e il marito

Chef stellata si improvvisa detective: bloccata banda di truffatori. Due denunce

12 gennaio 2018


Chef stellata si improvvisa detective e assieme al marito sventa una truffa. E’ accaduto ieri alla Palta di Bilegno, il regno di Isa Mazzocchi e Roberto Gazzola. “Un cliente ha chiamato per prenotare un tavolo – ha spiegato la ristoratrice – chiedendoci anche di poter fare da tramite per l’acquisto di sei bottiglie di vino particolari, un regalo di compleanno per il padre”. Chiamato il rivenditore indicato dal cliente, Isa Mazzocchi e il marito (esperto sommelier) si sono visti imporre un prezzo minimo di 140 euro a bottiglia, con consegna nel pomeriggio e pagamento solo in contanti degli 840 euro totali.

Una situazione anomala, che ha suggerito ai due di chiamare il comandante dei carabinieri di Borgonovo, Cosimo Scialpi, il quale si è finto cliente al bar del ristorante per poter assistere alla compravendita.
Al momento della consegna delle bottiglie, di fronte alle perplessità di chef e sommelier (vino sconosciuto a prezzo elevato), il presunto fornitore ha finto di uscire a telefonare e ha provato a fuggire. I carabinieri hanno però fermato lui e il complice che attendeva in auto.
Si tratta di un 50enne e un 35enne, entrambi piemontesi, denunciati per tentata truffa. Oltre al vino incriminato, avevano in tasca 550 euro. Si sospetta che abbiano messo a segno altre truffe simili.

© Copyright 2018 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Val Tidone

NOTIZIE CORRELATE