"Fare prevenzione nelle aziende"

Anmil: 8 morti e quasi 5mila infortuni nel 2017. Calo delle denunce per malattie professionali

26 gennaio 2018

Otto infortuni mortali nel 2017, nella provincia di Piacenza. L’anno precedente erano stati 10. Una piccola variazione percentuale che non dà sollievo alle famiglie colpite da vere e proprie tragedie. Sul posto di lavoro si continua a morire o a riportare ferite “invalidanti” come testimoniano i dati Inail, elaborati da Anmil, associazione invalidi e mutilati del lavoro che da anni si batte per portare la prevenzione nelle aziende. Calano i decessi ma anche gli infortuni, nella nostra provincia, passati da 5.064 del 2016 a 4.950 del 2017. Da evidenziare un netto calo anche delle denunce per malattie professionali che fanno segnare un -24%. I dati vanno in controtendenza rispetto alla situazione nazionale dove i morti sono aumentati del 1,1% e dell’Emilia Romagna dove gli infortuni in generale sono in aumento dell’1,4%.

“Anche se gli infortuni sono in lieve calo non possiamo cantare vittoria – ha detto il presidente di Anmil Piacenza Giovanni Ferrari – siamo stanchi di assistere impotenti a una strage silenziosa, soprattutto per noi che sappiamo cosa significhi per le persone coinvolte, vivere questi drammi. Dobbiamo essere sicuri – ha proseguito Ferrari – che i lavoratori siano formati e messi in condizione di operare con gli strumenti giusti”.

 

 

© Copyright 2018 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE