Centro salute donna

Oltre 80mila pazienti seguite. Donati 7mila euro per “umanizzare” le sale

8 febbraio 2018


La prevenzione cresce come un fiore, anche grazie a Federfarma Piacenza. Ha riscosso grande successo l’iniziativa lanciata nel dicembre scorso e raccolta da una sessantina di farmacie del territorio: le speciali lattine con una cialda di terra contenente il seme di una petunia sono andate a ruba tra i clienti e hanno permesso di raccogliere 7mila euro per il Centro salute donna di Piacenza. Il contributo è stato consegnato all’associazione Armonia per proseguire nel progetto di riqualificazione della struttura di piazzale Torino iniziato un anno fa. Consentiranno di realizzare le decorazioni nelle sale dedicate all’ecografia per rendere gli ambulatori sempre più accoglienti e rassicuranti.

Colori e immagini permetteranno di migliorare le condizioni psicologiche ed emotive delle donne che ogni giorno accedono al prezioso centro: sono 70mila ogni anno quelle che si sottopongono allo screening mammografico, 10mila le donne prese in carico dal punto di vista clinico, 3mila le giovani sottoposte ad ecografia e 1.200 le biopsie eseguite. Il progetto di riqualificazione verrà inaugurato il giorno della festa della donna che coincide anche con il compleanno del Centro salute donna, nato l’8 marzo del 2004. La curatrice del progetto è la designer Sally Galotti. L’iniziativa di raccogliere i fondi necessari ad “umanizzare” la struttura è partita da alcune giovani farmaciste che, in un mese, hanno racimolato l’ingente somma segno della fiducia che i piacentini ripongono nel lavoro dell’equipe guidata dalla responsabile Rosella Schianchi. L’Ausl di Piacenza sostiene il centro e dopo aver acquistato nuovi mammografi si sta impegnando a stare al passo con le tecnologie di ultima generazione. A breve arriveranno ulteriori preziosi strumenti all’avanguardia.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza