In 9 anni 200 animali vittime

Due cani morti ad Ancarano per sospetto avvelenamento; salsicce al topicida a Podenzano, Akira salvata

9 febbraio 2018

20180208-220033.jpg

Non si arresta la lunga scia di avvelenamenti di cani nella provincia di Piacenza. Stamattina, 9 febbraio, si sono registrati due casi sospetti ad Ancarano. Due animali sono stati trovati morti nei giardini di due diverse abitazioni e i carabinieri della forestale di Rivergaro stanno indagando sui fatti. Sul corpo di uno dei due cani sono già stati avviati tutti gli accertamenti da parte dell’istituto zooprofilattico sperimentale con sede a Gariga.

Ieri, giovedì 8 febbraio, un nuovo caso di tentato avvelenamento ai danni di un cane, si è verificato anche a Podenzano. I bocconi sono stati trovati nel giardino di una casa, “appositamente piazzati – ha detto la padrona dell’animale – affinché Akira, la mia pitbull adottata al canile, li ingerisse”. Come esche sono stati usati pezzi di salsiccia con lumachicida e topicida, ma fortunatamente Akira è stata salvata dal veterinario.

Sono stati ben 200 gli animali, vittime di sospetti avvelenamenti, ritrovati nel corso degli ultimi 9 anni nella nostra provincia.

CATEGORIE: Cronaca Provincia

NOTIZIE CORRELATE

×

Newsletter di Liberta.it

E' disponibile la newsletter di Libertà!

Per voi la possibilità di ricevere i nostri contenuti del giorno direttamente nella vostra casella e-mail.

Iscrivetevi subito! Non sono interessato, non mostrare più l'avviso