Sindacati di base

Trasporti, scuola e sanità: oggi sciopero, due treni soppressi e due in ritardo

8 marzo 2018

Treni, aerei, bus e scuole.
Ha creato qualche disagio anche ai piacentini lo sciopero proclamato per oggi, 8 marzo, dai sindacati di base, a cui aderiscono parzialmente anche Cgil, Cisl e Uil. La motivazione è legata alla sensibilizzazione contro la violenza sulle donne, nel giorno a loro dedicato.

Il problema principale è stato quello ferroviario: Usb, Cobas e Usi hanno indetto uno stop di tutti i lavoratori del comparto da mezzanotte alle 21.00, l’Orsa dei macchinisti dalle 9.00 alle 16.00 e i Cub dei lavoratori dei trasporti per gli appalti di numerose cooperative.
Trenitalia ha assicurato che le Frecce sarebbero circolate regolarmente, mentre per i treni regionali erano garantiti i servizi essenziali nelle fasce orarie più frequentate dai pendolari (6.00-9.00 e 18.00-21.00). In mattinata, a Piacenza, due treni soppressi e altrettanti arrivati e partiti in ritardo. Qualche disagio anche nel tardo pomeriggio.

Disagi anche per il settore scuola e sanità: lo sciopero indetto dai sindacati di base riguardava gli operatori delle scuole di ogni ordine e grado, gli uffici pubblici e quelli privati.

Sciopero anche nel trasporto aereo (con il supporto dei sindacati confederali) e in quello degli autobus (proclamato dalla sola Usb).

CATEGORIE: Cronaca Provincia

NOTIZIE CORRELATE