Guardia di finanza

Truffe assicurative con polizze vita, cinque denunce. A una anziana di 89 anni sottratti 420mila euro

13 marzo 2018

Probabilmente gli interi risparmi di una vita, con importi mediamente tra i 150 e i 200mila euro. E’ l’entità degli investimenti che gli ignari clienti della sub-agenzia di Fiorenzuola di una compagnia assicurativa avevano versato sottoscrivendo polizze vita; in un caso la cifra versata da una piacentina di 89 anni è di addirittura 420mila euro. La cliente truffata più anziana una piacentina 94enne, il più giovane un 31enne.

La truffa messa in atto da cinque persone denunciate dalla guardia di finanza di Piacenza è stata una escalation, culminata con la produzione di documentazioni false intestate alla ignara società assicurativa, all’oscuro di tutto e vittima a sua volta dei truffatori. In poco meno di una decina di anni i cinque, uniti da legami di parentela e che conducevano la sub-agenzia dai primi anno ’90 con una gestione familiare, hanno raggirato una cinquantina di clienti, tra le province di Parma e Piacenza, sottraendo circa 3 milioni e mezzo di euro. Per invogliare i clienti promettevano tassi di interesse doppi e a volte anche tripli rispetto a quelli reali, passando da un 2-3% fino al 6-8% di guadagno.

“La gravità dei reati – ha spiegato il sostituto procuratore Roberto Fontana – sta nel fatto che i cinque truffavano i clienti sottraendo loro gli interi risparmi di una vita, alterando polizze vere con false condizioni, più vantaggiose di quelle ufficiali e falsificando le documentazioni, arrivando a creare conti correnti personali sui quali facevano versare gli importi dai clienti”.

Oltre ai clienti, quindi, anche la assicurazione è parte lesa nella vicenda, sia per i mancati incassi che per il danno d’immagine.

I reati contestati vanno dalla truffa aggravata all’appropriazione indebita,fino all’associazione a delinquere.

Le indagini, partite da una prima denuncia del 2015, sono state condotte dalla Guardia di finanza di Piacenza, coordinate dal sostituto procuratore Roberto Fontana.

IL COMUNICATO DELLA GUARDIA DI FINANZA

 

© Copyright 2018 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE