Museo del Duomo

Dopo il Guercino, alla scoperta dei codici miniati. Apre “I misteri della Cattedrale”

27 marzo 2018

 


“I misteri della Cattedrale” di Piacenza. Tra codici miniati e percorsi guidati, dal 7 aprile apre il nuovo allestimento del Museo del Duomo, il percorso di salita alla cupola del Guercino. La mostra, aperta fino al 7 luglio, riporta alla luce 50 tra codici medievali e pergamene, tra cui il Libro del Maestro o il Salterio di Angilberga, appartenenti al patrimonio archivistico piacentino.

Il progetto promosso dalla Diocesi di Piacenza-Bobbio, in collaborazione con la Fondazione Piacenza e Vigevano, il Comune di Piacenza e l’Archivio di Stato di Piacenza, si avvale del sostegno della Regione Emilia-Romagna (150mila euro) e della Camera di Commercio di Piacenza.

“Ci tenevamo particolarmente a presentare questo progetto/percorso- ha sottolineato alla presentazione in Regione l’assessore regionale alla Cultura Massimo Mezzetti – che consentirà di conoscere importanti codici miniati anche attraverso nuove tecnologie”.

“Si apre una stagione inedita per la città di Piacenza- ha detto l’assessore regionale alla Difesa del suolo e della costa, Protezione civile e Politiche ambientali e della montagna Paola Gazzolo. Il grande successo della mostra del Guercino ha svelato chiaramente a tutta la città e all’intero Paese le meraviglie della Cattedrale, portando alla ribalta nazionale le bellezze artistiche che conserva.

“Si è lavorato con particolare attenzione– ha sottolineato il direttore dell’ufficio Beni culturali della diocesi di Piacenza-Bobbioe curatore della mostra Manuel Ferrari- a un capolavoro internazionalmente riconosciuto dalla comunità scientifica quale il Libro del Maestro, raccontato in una experience room creata da Gionata Xerra, una vera e propria macchina del tempo che, grazie a un integrale coinvolgimento dei sensi, proietta il visitatore in un fantastico viaggio nel Medioevo”.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE