Due nomadi prese dalla polizia

Con il passepartout artigianale tentano il furto in gioielleria.
Arresto evitato perché incinte

17 aprile 2018

Sono state denunciate per tentato furto, porto abusivo di attrezzi scasso e porto di coltello; sono destinatarie di foglio di via obbligatorio, ma hanno scampato l’arresto in flagranza perché incinte.

Si tratta di due donne nomadi, una pluripregiudicata di 23 anni proveniente da Schio e una 22enne arrivata da Cremona, entrambe all’ottavo mese di gravidanza, che con due particolari passepartout ricavati da bottiglie e barattoli di plastica hanno tentato di introdursi in una gioielleria in via Tempio. Mentre una faceva da palo l’altra è entrata in un cortiletto e da lì ha tentato di forzare la portafinestra dell’esercizio commerciale. L’allarme, subito scattato, le ha messe in fuga, ma sono state notate da un passante che ha chiamato il 113. Gli agenti, dopo un breve inseguimento nella via, sono riusciti a bloccarle. Per loro è quindi scattata la denuncia.

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE