Al pronto soccorso

Abuso di alcol e di sostanze, sempre più giovani ricoverati. Nasce l’Operatore di corridoio

20 aprile 2018

Tremila e 500 accessi nel 2017 al pronto soccorso – su 62mila totali – solo per intossicazioni di vario tipo, anche per alcol e stupefacenti. Di questi i giovani, tra i 14 e i 25 anni, sono in continua crescita, stimati attorno ai 300 annui.

Per sensibilizzare e cercare di debellare l’abuso di alcolici e di sostanze negli adolescenti e nei giovani del nostro territorio l’Azienda sanitaria locale, in collaborazione con la Fondazione di Piacenza e Vigevano, ha presentato il progetto “Operatore di corridoio”, figure professionali non sanitarie con lo scopo di fare da mediazione tra il pronto soccorso, i pazienti e i loro parenti e amici che li accompagnano.

L‘obiettivo è quello di  capire le circostanze e le cause che hanno portato al ricovero, e favorire una maggiore fiducia dei pazienti verso le strutture sanitarie e indirizzarli alla rete dei Servizi territoriali di sostegno e disintossicazione.

La presentazione è avvenuta nella mattina di venerdì 20 aprile nella sede della Fondazione di Piacenza e Vigevano.

© Copyright 2018 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE