Accertamenti dei carabinieri

Cucciolo morto, testimoni: “Ucciso a calci”; il proprietario: “Bocconi avvelenati”. Disposta l’autopsia

9 maggio 2018

Sono in corso accertamenti da parte dei carabinieri di Piacenza sulla morte di un cane meticcio. Testimoni sostengono di aver visto un uomo che passeggiava con il cagnolino nell’area di sgambamento di via Penitenti quando all’improvviso avrebbe preso a calci l’amico a quattro zampe che è rimasto a terra esanime. Il cane è stato portato dallo stesso proprietario in una clinica veterinaria dove è stato constatato il decesso. L’uomo ha dichiarato che il meticcio probabilmente aveva inghiottito bocconi avvelenati. Due versioni contrastanti sulle quali sarà l’autopsia a far luce. Se venisse accertata la violenza, il proprietario rischia la reclusione da quattro mesi a due anni in base all’articolo 544 bis del Codice penale.

© Copyright 2018 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE