Storico collaudo

Diga di Mignano, prosegue la tracimazione. L’acqua ha raggiunto l’Arda

29 maggio 2018

E’ entrata nella fase cruciale la procedura di collaudo della diga di Mignano, gestita dal Consorzio di bonifica di Piacenza.

Questa mattina, martedì 29 maggio, alle 5.30 si è riempita la prima vasca di dissipazione. Un’ora dopo, alle 6.30, una volta riempitasi la seconda vasca, è iniziato lo scarico in Arda con una portata di circa 2 metri cubo al secondo.
Raggiunta finalmente, nella giornata di ieri, la quota di 337,80 metri sul livello del mare, (con un volume di poco più di 11 milioni e mezzo di metri cubi) l’acqua verrà mantenuta a tale altezza per un periodo di stazionamento; in seguito il livello verrà abbassato gradualmente di 2 metri per poter tornare a 335,80 metri sul livello del mare (10 milioni circa di metri cubi), pari all’attuale quota autorizzata. Alle ore 23 di ieri era iniziato lo sfioro completo ma modesto da tutte le soglie.
L’evento della fase di sfioro sta diventando un’attrattiva per molti. In tanti infatti hanno deciso di raggiungere la diga per assistere personalmente a questa fase così importante e spettacolare per l’intero territorio.

La diga di Mignano, nel comune di Vernasca, è stata inaugurata il 24 maggio del 1934.

© Copyright 2018 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Val D'Arda

NOTIZIE CORRELATE