Sicurezza

Piacenza chiede 40 nuove telecamere. In arrivo 20 carabinieri e 18 poliziotti

25 giugno 2018

Quaranta nuove telecamere per monitorare la periferia di Piacenza, il centro storico, il ponte sul Po e i caselli autostradali. Lo prevede il “Patto per l’attuazione della sicurezza urbana” del Comune di Piacenza sottoscritto questa mattina, lunedì 25 giugno, dal prefetto Maurizio Falco e dal sindaco Patrizia Barbieri. Il documento, frutto di numerosi incontri e della sinergia tra prefettura, forze dell’ordine e Comune, verrà presentato dal prefetto al Viminale che lo analizzerà ed entro agosto definirà la graduatoria dei progetti da finanziare. L’importo del sistema di videosorveglianza è di 400mila euro, il Comune di Piacenza è disponibile per fornire la metà della somma. Durante l’incontro è stato annunciato l’arrivo di 20 nuovi carabinieri per potenziare le stazioni di città e provincia nel periodo estivo (tre sono entrati in servizio stamattina a Piacenza, Castel San Giovanni e Rivergaro), altri 20 arriveranno stabilmente a disposizione del Comando provinciale. Dall’inizio del 2019 anche la questura potrà contare su 18 nuovi poliziotti. Domani verrà sottoscritto un patto analogo per la sicurezza con i Comuni di Borgonovo e Morfasso, Unione Val Nure Val Chero e Unione Montana Alta Val d’Arda.

 

© Copyright 2018 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE