In via San Giovanni Bosco

Lugagnano: presto un monumento dedicato ai caduti dell’aria

3 luglio 2018

L’area per anni incolta nei pressi di via San Giovanni Bosco, nel centro di Lugagnano, a pochi passi dal municipio, avrà presto un nuovo volto. Entro l’estate cominceranno i lavori di riqualificazione dello spazio, di circa 1200 metri quadrati, che sarà adibito a giardino pubblico, parcheggio e luogo di commemorazione. L’intervento, di cui il sindaco Jonathan Papamarenghi va maggiormente fiero, è la posa di un monumento dedicato ai caduti dell’aria : “Il punto però centrale dell’intervento di riqualificazione sarà proprio la posa di una coda di un aereo Tornado F84 come simbolo del ricordo di tutti i piloti piacentini, e non, che sono morti durante i conflitti mondiali“.

Partner dell’ iniziativa è l’attiva associazione dell’arma aeronautica di Lugagnano che da tempo desiderava un monumento del genere: “Ci speravamo da anni – spiega l’ex sottufficiale dell’aeronautica militare Antonio Greci, membro dell’associazione arma aeronautica di Lugagnano –  e ora il nostro sogno pare avverarsi. Siamo orgogliosi di posare la coda di un Tornado, che stiamo ristrutturando, al centro del paese”. Anche secondo il capo nucleo dell’associazione, Giuseppe Vincini, la posa del monumento è particolarmente significativa: “È giusto ricordare militari, aviatori, che hanno dato la vita per un ideale, per la libertà”.

CATEGORIE: Cronaca Val D'Arda

NOTIZIE CORRELATE