Dalla Regione

Tumori, in arrivo un nuovo “acceleratore lineare” per l’Ausl di Piacenza

19 luglio 2018

Costruire nuovi ospedali, riqualificare le sedi esistenti, acquistare macchinari che sono all’avanguardia nel trattamento delle patologie tumorali: la Regione Emilia Romagna ha stanziato un nuovo pacchetto di investimenti da 56 milioni di euro.
Quarantasei milioni sono destinati alla ristrutturazione del Pronto soccorso dell’Ospedale del Delta (Fe), alla riqualificazione di quattro padiglioni del Policlinico Sant’Orsola-Malpighi di Bologna, alla progettazione del nuovo Ospedale di Cesena e all’acquisto degli “acceleratori lineari” da parte di due aziende ospedaliero-universitarie, Parma e Bologna, e quattro Ausl, Piacenza, Reggio Emilia, Bologna, Romagna. Altri 10,5 milioni vanno a sostenere i piani di investimento delle Aziende Usl di Piacenza, Reggio Emilia, Imola, Ferrara, Bologna e delle Aziende ospedaliero-universitarie di Modena e Bologna.

Gli acceleratori lineari sono strumenti di ultima generazione, che superano la classica radioterapia, consentendo di attuare trattamenti complessi e precisi nel caso di neoplasie.

Tra gli interventi già definiti, figurano quelli dell’Ausl di Piacenza, che destinerà 500mila euro al completamento del blocco B dell’Ospedale di Fiorenzuola Val d’Arda.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE