Anche black out elettrici

Pioggia, vento e grandine su mezza provincia, a Sarmato sventrato il mangimificio. FOTO

9 agosto 2018

Una bomba d’acqua si è abbattuta sul territorio piacentino nel tardo pomeriggio, in particolare nelle zone di pianura. Il nubifragio è partito da Castelsangiovanni, ha sferzato Sarmato, Rottofreno e San Nicolò, per poi arrivare in città e toccare zone come San Giorgio, Podenzano, Gossolengo e Rivergaro. Tutta la nostra provincia è stata colpita, in alcune zone è mancata la corrente elettrica.
Pioggia forte, vento e grandine hanno creato molti danni ai campi coltivati e agli alberi, con alcune piante che sono cadute. Addirittura è stato scoperchiato il tetto di qualche fienile. Particolarmente colpita Sarmato dove si registrano danni ingenti alle scuole e alla copertura della torre del castello. Non solo: parte dello stabilimento che produce mangimi nella zona industriale, è stato letteralmente sventrato dalla furia del vento. Tanti gli interventi dei vigili del fuoco chiamati a liberare le strade da alberi e rami e, in diversi casi, a fornire sostegno alle famiglie che si sono ritrovate con le cantine allagate. Rischiano di essere particolarmente pesanti i danni all’agricoltura.

CATEGORIE: Cronaca Provincia

NOTIZIE CORRELATE