Prato Ottesola

Annata eccezionale per l’uva da tavola. Il viticoltore: “Sempre più richiesta”

1 settembre 2018

Sono giorni febbrili per la famiglia Barbuti. Bisogna raccogliere l’uva Victoria. E’ pronta per il mercato. Ci troviamo in Località Case Ferrari a Prato Ottesola nel comune di Lugagnano nell’azienda vitivinicola Barbuti Giuseppe dove sui nove ettari coltivati a vite, uno è dedicato all’uva da tavola. Uno spazio che ogni anno cresce sempre di più perché le richieste del mercato sono sempre maggiori non solo da queste parti in Val Chiavenna, ma in tutta la provincia. Secondo i dati della Regione Emilia Romagna sul nostro territorio 23 ettari sono coltivati con varietà di uva da tavola con una resa di 154 quintali per ettaro e un totale di 2.200 quintali raccolti all’anno.

Per coprire le esigenze dei clienti i Barbuti, aiutati anche dalla figlie Valentina e Jessica, hanno deciso di coltivare ben diciassette varietà di uva da tavola, un numero da record. La vendemmia continua, i grappoli sono grossi dal colore verde lucido, la qualità è molto buona: “Per fortuna quest’anno la stagione sta andando bene. Ad essere noiosi adesso servirebbe un po’ di pioggia per allontanare la siccità di questo periodo, una piaga che l’anno scorso ha colpito duramente la nostra azienda e tutto il territorio – conclude Giuseppe – L’estate scorsa abbiamo raccolto solo il 60% del prodotto. Ora il profumo è tornato da queste parti con una qualità anche migliore. Ci mancava”.

CATEGORIE: Cronaca Val D'Arda

NOTIZIE CORRELATE