Oltre le zanzare

Bruchi, ragnetti e moscerini: campagne invase dagli insetti

1 settembre 2018

 

Bruchi americani, zanzare West Nile, moscerini dei ciliegi, processionarie e ragnetti rossi. Sono solo alcuni degli insetti che quest’estate hanno invaso la provincia piacentina. Animaletti particolari e, in alcuni casi, pericolosi per l’uomo. A luglio e agosto, le campagne locali si sono riempite di “Ifantria cunnea”, cioè i bruchi americani che divorano i rami e le foglie degli alberi. Da non confondere con le processionarie.

Le frazioni di Mucinasso e San Bonico – differentemente da quanto pubblicato su Libertà il 31 agosto – sono state assediate proprio da questa specie che infesta gelsi, aceri e pioppi. Anche a Cadeo è stato lanciato l’SOS per la presenza di bruchi americani sui tronchi lungo i viali pubblici. Ieri questi dispettosi lepidotteri sono stati avvistati lungo la foce del Trebbia, intenti ad avvolgere i fusti con una tela simile a seta e ad erodere completamente il fogliame, lasciando intatte solo le nervature principali e rischiando così di deturpare la flora di questo angolo tranquillo di pianura padana.

CATEGORIE: Cronaca Provincia

NOTIZIE CORRELATE