Alpini

Carpaneto, 3mila alla Festa Granda. Il vice presidente Ana: “Leva obbligatoria”

9 settembre 2018

20180909-122926.jpg

Lunghi applausi e tanti cori spontanei per la sfilata degli alpini a Carpaneto, in occasione della giornata conclusiva della 67esima edizione della Festa Granda, impreziosita dalla presenza del vicepresidente nazionale dell’Ana Lorenzo Cordiglia il quale ha elogiato gli organizzatori del Gruppo di Carpaneto guidato da Aldo Rigolli, che da un anno con impegno e passione preparano l’evento.

Complice una calda giornata di sole di fine estate, alla manifestazione di domenica 9 settembre hanno partecipato oltre tremila persone e tra loro numerose autorità locali. Un entusiasmo, quello delle Penne Nere, in grado di contagiare più generazioni. Il vicepresidente nazionale Cordiglia durante l’allocazione ha ribadito la necessità di ripristinare un servizio di leva obbligatorio per le nuove generazioni, “perché prima dei diritti occorre ricordare i doveri” ha sottolineato.

Nel corso della mattinata, è stato donato un contributo in denaro all’alpino Giorgio Cantoni, missionario nel Chapas. La messa è stata celebrata dal vicario generale della Diocesi di Piacenza Bobbio monsignor Luigi Chiesa. Come consuetudine, passaggio finale della stecca a Cortemaggiore che ospiterà la Festa Granda nel 2019.

20180909-123155.jpg

20180909-123205.jpg

20180909-123214.jpg

20180909-123220.jpg

20180909-123227.jpg

20180909-123234.jpg

20180909-123241.jpg

20180909-123248.jpg

20180909-123254.jpg

20180909-123301.jpg

20180909-123307.jpg

20180909-123313.jpg

20180909-123318.jpg

20180909-123324.jpg

20180909-123332.jpg

20180909-123338.jpg

20180909-123344.jpg

20180909-123350.jpg

20180909-123355.jpg

20180909-123401.jpg

20180909-123407.jpg

20180909-123413.jpg

20180909-123419.jpg

20180909-123425.jpg

© Copyright 2018 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Provincia

NOTIZIE CORRELATE