Indagini dei carabinieri

Avrebbe tentato di incendiare la casa dei profughi: 28enne agli arresti domiciliari

23 settembre 2018

Sono stati disposti gli arresti domiciliari nei confronti di un giovane, dopo le indagini condotte dai carabinieri di Bettola in seguito alle denunce presentate dal Gruppo umana solidarietà che gestisce un centro di accoglienza profughi. Minacce, intimidazioni e addirittura il tentativo di appiccare un incendio alla struttura che ospita i migranti: queste sarebbero le presunte azioni dell’uomo arrestato, un 28enne, per il quale i reati contestati sono appesantiti dall’aggravante dell’odio razziale.

IL SERVIZIO COMPLETO SU LIBERTÀ IN EDICOLA

© Copyright 2018 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Val Nure

NOTIZIE CORRELATE