Per finire gli studi

Omicidio viale Dante, dalla Fondazione vittime reati aiuti ai figli di Elca

12 ottobre 2018


La Fondazione emiliano-romagnola per le vittime dei reati ha accolto la richiesta di aiuto avanzata dal sindaco di Piacenza per i figli di Elca Tereziu, la 51enne uccisa a coltellate dal marito Xhevdet Mehmeti, nel loro appartamento di viale Dante a Piacenza, il 27 maggio scorso. Il marito subito dopo si era costituto alla caserma dei carabinieri. Uno dei due figli quel drammatico pomeriggio era in casa e aveva chiamato i soccorsi. I fondi serviranno ai due giovani, da poco maggiorenni, per trasferirsi in un nuovo appartamento e completare gli studi. La Fondazione presieduta da Carlo Lucarelli è un’istituzione unica in Italia e la Regione Emilia-Romagna, ha deciso di sostenere ulteriormente aumentando i fondi regionali per quest’anno da 90 a 140mila euro. Oltre al caso di Piacenza, le sei nuove richieste di aiuto accolte nel 2018 riguardavano i nipoti dei due fratelli uccisi nel Modenese, tre casi di violenza in famiglia e un abuso su un minorenne. Le istanze saranno sostenute con quasi 36 mila euro, risorse che saranno gestite in collaborazione con i servizi sociali territoriali che si stanno già occupando dei casi. Complessivamente nel 2018 le richieste di aiuto accolte dalla Fondazione sono state 24.

https://youtu.be/zX-fWKOUHQE

© Copyright 2018 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE